SOS collo: quando è quest’area a tradire l’età

www.vanityfair.it

di MARZIA NICOLINI



Sì, un collo con rughe e cedimenti ci rende subito più anziane. Ecco come correre ai ripari subito, con lo skincare su misura

Ossessione collo senza età. Il problema di quest’area a metà tra scollatura e viso è che tende a invecchiare precocemente: le ragioni sono più di una e spesso le prime colpevoli siamo, oimè, proprio noi.

COLLO, ETERNO SECONDO (RISPETTO AL VISO)
Punto primo: troppo spesso il collo viene dimenticato nella skin routine in favore del viso (e invece avrebbe bisogno di essere deterso e idratato al pari del volto). Punto secondo: complici le posture a cui ci obbligano pc e smartphone, sempre piegate in avanti, ecco che sul collo appaiono precocemente segni, cedimenti e micro rughette.

Punto terzo: la pressione estetica dei selfie in primo piano non ha fatto che acuire le insicurezze femminili, tanto che secondo un recente articolo apparso su The New York Times, molte donne andrebbero dal medico estetico per farsi ridisegnare la parte bassa del volto e ottenere una mascella alla Angelina Jolie, con effetto di ringiovanimento istantaneo. Non stupisce, allora, che star esposte ai riflettori (e non più giovanissime) come Jane Fonda e Diane Keaton optino spesso e volentieri per la soluzione foulard vedo non vedo, così da celare strategicamente un collo non più teso e sexy come un tempo. Abbiamo chiesto alcuni consigli su misura per prevenire il neck ageing: vale il detto evegreen “chi ben comincia è a metà dell’opera”.

NECK AGEING: I PRIMI SEGNI
Spiega Orietta Viziale, direttore internazionale della comunicazione scientifica Lierac: «Monitorate i primi segni di neck ageing, ovvero perdita di tonicità e comparsa di rughe. Dovete sapere che la pelle in quest’area tende ad essere più secca a causa della bassa presenza di ghiandole sebacee. Un fattore che di per sé aumenta il rilassamento dei tessuti. Inoltre, rispetto al viso sul collo i segni d’età tendono a manifestarsi in maniera più evidente per via dello strato cutaneo particolarmente sottile, quindi soggetto alla forza di gravità». E se è vero che i segni dell’invecchiamento del collo si fanno più evidenti dopo i 40-50 anni, «meglio portarsi avanti e iniziare a includere il collo nella propria beauty routine, mattutina e serale. In questo modo riuscirete a ritardare la comparsa di segni marcati», raccomanda l’esperta.

ANTI AGE DEDICATO AL COLLO
Una domanda sorge spontanea: quali attivi cercare all’interno dell’etichetta del prodotto dedicato al collo? «Le formulazioni neck-friendly», precisa Viziale, «devono avere una buona azione idratante e nutriente, quindi sì alla presenza di oli e burri vegetali. Per un effetto tensore immediato sono ideali le frazioni di proteine vegetali, mentre l’acido ialuronico è un evergreen, per via della sua azione levigante superficiale e rimpolpante in profondità. Ma al cuore della formula devono esserci attivi in grado di favorire la sintesi di collagene e la ristrutturazione del derma».

TEXTURE LIGHT E AUTOMASSAGGIO QUOTIDIANO
«La texture ideale di un trattamento dedicato al collo dovrà essere sì idratante, rimpolpante e levigante, ma anche leggera, per non appesantire la zona già delicata e sottile. Ottima in questo senso è la texture in gel-crema, rapida ad assorbirsi, ma

molto efficace», spiega l’esperta. Inoltre nella detersione, non dimentichiamo di pulire bene il collo, specie prima di coricarsi: proprio come il viso, tende a trattenere sporco e particelle inquinanti e merita un occhio di riguardo. Infine, non disdegnate l’automassaggio. «Per liftare quest’area giorno dopo giorno, i Laboratoires Lierac consigliano una specifica gestualità per

applicare i trattamenti: massaggiate il prodotto usando entrambe le mani, alternandole con gesti rapidi, scendendo dal mento verso la base del collo. Questo tipo di massaggio aiuta a distendere e levigare la pelle». Provare per credere.

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298