Sì a frutta e verdura da bere

si a frutta e verdura da bere

d.repubblica.it

di Claudia Bortolato




Piante, verdure e frutta da bere per stare meglio
Bere tanto fa bene al metabolismo, previene l’invecchiamento, fa dimagrire e risolleva l’umore. Ma è importante sapere che un terzo dei liquidi che consumiamo deve provenire da frutta e verdura, fonte di fibre e di preziosi minerali e vitamine antiossidanti.

si frutta e verdura da bereEcco allora tante ricette di tisane, infusi, succhi per farsi del bene con poca fatica

Piante, verdure e frutta da bere per stare meglio

Un suggerimento riconosciuto (e vitale) per assicurasi salute, forma e bellezza? Idratarsi correttamente. L’acqua, infatti, fa assimilare i nutrienti dei cibi e mantiene in equilibrio pressione, temperatura e acidità dei tessuti. Di più: favorisce la circolazione sanguigna, elimina le scorie e le tossine. Agisce come lubrificante e ammortizzatore nelle articolazioni e secondo alcuni studi, come quello condotto qualche tempo fa in Germania, pubblicato dal “The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism”, aumenterebbe del 30% il consumo metabolico.

Un altro validissimo motivo per bere acqua? Per tenere alla larga l’umore “nero”. Lo ha scoperto un team di ricercatori dell’Università della California, confrontando le reazioni psicologiche ed emotive in un gruppo di persone: quelle correttamente idratate hanno rivelato una maggiore propensione alla gioia, alla calma, alle emozioni positive e propositive in genere.

si a verdura da bereAnche la pelle, ringrazia, per una corretta idratazione: luminosità, turgore e, in parte, pure il rallentamento dell’aging dipendono dalle “riserve” d’acqua nei vari strati cutanei, da quelli più superficiali a quelli più profondi.

si a verdura bereIn estate, poi, è noto che fornire un giusto tasso idrico all’organismo è una delle norme basilari per prevenire i “colpi di calore”. Ma come e quanto idratarsi? Bevendo 2,5 -3 litri al giorno suddivisi in 2/3 più un terzo. “I 2/3 si riferiscono alle quantità che devono provenire dall’acqua. Il consiglio è di alternare le acque oligominerali, ossia con un residuo fisso compreso tra 50 e 500 mg di sali per litro (più diuretiche) a quelle minerali, ovvero con un residuo fisso tra i 500 e i 1500 mg per litro, così da assicurare un buon apporto di sali minerali indispensabili anche per la buona funzionalità delle cellule cutanee”, consiglia Angelo Bianco, specialista in Scienza dell’Alimentazione e Medicina Termale ad Abano Terme (PD).

Ma un terzo dei liquidi deve provenire da frutta e verdura, fonte di fibre e di preziosi minerali e vitamine antiossidanti. “Oltre che freschi e di stagione, come albicocche, pesche e melone, ricchi di betacarotene, non trascurare anche i vegetali con più potere antiossidante (calcolato secondo il sistema Orac), come mirtilli (3.480 U/tazza), fragole (1.170 U/tazza) e la frutta e verdura più ricca d’acqua, come cocomeri (90-95% di contenuto in acqua), cetrioli e ravanelli (96,5%) e lattuga (94,3%)”, dice ancora l’esperto. Nota d’uso: in linea di massima, per bere l’equivalente di un bicchiere d’acqua basta consumare una porzione di frutta o verdura di circa 200 g. Ma, oltre che dall’acqua “pura e semplice” o da frutta e verdura “intera”, l’idratazione può giungere da tisane e da juices e da qualche bevanda esotica.

si a verdure da bereInfusi & tisane, da sorseggiare (freschi) durante il giorno
Sono diverse le erbe e piante utili, soprattutto, nella stagione estiva. “Le diuretiche, per esempio, perché favoriscono il ricambio dei liquidi, come la gramigna, la pilosella, l’uva ursina, il sambuco nero, l’equiseto (che è anche rimineralizzante), la betulla (drenante), e il mais. Per un’azione tonica, in caso di astenia a causa delle alte temperature, sono indicate il rosmarino e il ginseng coreano. “Ideale anche il mirtillo, che, oltre ad avere una buona azione astringente e disinfettante delle vie urinarie, agisce come protettore dei capillari per la ricchezza di antocianosidi e di vitamina C”, spiega Bianco.

Qualche ricetta di tisana in versione estiva

Per l’astenia.
Tisana a base di Angelica a. radice, Rosamarino, Santoreggia erba fiorita, Urtica u. pianta intera, ciascuna al 20 per cento, e di Zingiber radici e Genziana radici, entrambi al 10%.

si a verdura da bereAnticellulite.
Ananas, gambo del frutto, al 20 per cento; Hydrocotyle foglia al 20 per cento; Spirea sommità fiorite al 15 per cento; Hamamelis foglie 15 per cento; Betulla foglie, sempre 15 per cento; Achillea sommità fiorite 15 per cento.

Contro l’ipotensione.
Una ricetta utile può essere a base di Cupressus s. bacche, Trigonella f.g. semi, Cuscus a. rizoma, Santoreggia sommità fiorite, ciascuna al 25 per cento.

Cattiva circolazione venosa.
Preparare un infuso con Hydrocotyle a. pianta intera fiorita, Capsella b.p. parte aerea, Vitis v. foglie, Achillea m. sommità fiorite, Ginkgo b. foglie, ciascuna al 20%.

Note d’uso
Infuso. Si prepara versando acqua bollente sull’erba sminuzzata, dentro un recipiente che poi va coperto. Il tempo d’infusione è di circa 15 minuti, trascorso il quale si filtra con un colino.
Decotto. Far bollire in acqua l’erba triturata per un tempo più o meno lungo (nella maggioranza dei casi, compreso tra 2 e 20 minuti).

si a frutta e verdura da bereSucchi, centrifugati e…
È (quasi) una vera e propria arte: quella dei succhi e centrifugati, veri e propri drink dietetici, dissetanti, rimineralizzanti, “vitaminizzanti”. “Frutta e verdura, anche centrifugati, quindi sotto forma di juices, apportano acqua naturale, ossia priva di sostanze chimiche trattanti come quella del rubinetto, e ricca di potassio e altri minerali, vitamine ed enzimi ad effetto alcalinizzante, dunque antinfiammatorio e drenante, nonché di fibre, che saziano e stimolano il transito intestinale”, ricorda Bianco. Accorgimenti utili e sfiziosi: si possono mescolare i centrifugati di verdura ai frullati di frutta, diluire il tutto con acqua minerale naturale o latte e yogurt magri, e aggiungere ghiaccio e decorazioni vegetali. Ottimi abbinamenti, per esempio, sono finocchio e mela verde; succo di carota, ananas e melone; finocchio e mango.

Ecco alcune ricette internazionali “rinfrescanti”

si a verdura da berePaesi arabi
• Il tè alla menta è l’ideale per togliere la sete. Si prepara con un cucchiaino di tè verde, un cucchiaio di zucchero, un rametto di menta fresca e un cucchiaino di menta secca. Versare le foglie secche di menta in una teiera e versare sopra un bicchiere di acqua bollente. Lasciare riposare per qualche minuto, poi gettare via il tutto. Sistemare nella stessa teiera il tè e lo zucchero. Aggiungere l’acqua bollente, lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e servire, aggiungendo alcune foglie di menta fresca.

si a verdura da bereCina
• Digeribile ed energetico, il latte di frutta in estate è indicato per la colazione al posto del tradizionale prodotto vaccino. Frullare ad alta velocità mezza tazza di mandorle con 2 o 3 tazze d’acqua, poi filtrare. Si può conservare 2 o 3 giorni in frigorifero, ma è opportuno consumarlo fresco, appena fatto.

si a verdura da bereIndia
• Dissetante, rinfrescante, disintossicante: sono le principali virtù del lassi, una bevanda a base di yogurt suggerita dalla medicina tradizionale indiana, che può anche sostituire il classico aperitivo. Gli ingredienti sono una parte di yogurt naturale, tre-quattro parti di acqua, una parte di succo di ananas senza zucchero, un pizzico di zenzero in polvere e un po’ di zucchero di canna, da mescolare e servire al momento.

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298