Scopri lo “smog” nascosto in casa, in ufficio e a scuola

pollu sli

www.corriere.it

Da Corriere Salute

Di Alice Vigna

loading…


Lo «smog» nascosto in casa, in ufficio e anche a scuola

Non sempre l’aria meno pulita è quella che si respira in strada. L’inquinamento indoor fa male: gli accorgimenti utili per difendersi.

Altro che turarci il naso quando siamo per strada e passa un autobus sbuffando schifezze. Dovremmo farlo quando entriamo in casa: è qui che siamo esposti al 95% degli inquinanti che ci finiscono nei polmoni, stando a uno studio dell’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili.

pollu dustIl guaio è che ancora pochi ne sono consapevoli: secondo un’indagine condotta da Toluna per conto di Dyson su un migliaio di abitanti del Nord Italia, una persona su due ritiene l’aria di casa migliore di quella esterna e solo il 14%comprende gli effetti dell’inquinamento indoor sul benessere.

pollu sweepLo smog per strada fa paura a due persone su tre, specialmente nelle grandi città, mentre a funghi, muffe e odori non si dà peso e fumo di sigaretta e polveri sottili sono considerati un problema solo quando si sta fuori: al chiuso ci si sente al sicuro, insomma. In realtà in case, uffici e scuole si concentrano molti inquinanti e poiché passiamo la maggior parte del nostro tempo fra quattro mura dovremmo rendercene conto.

Che cosa si nasconde

pollu kitchenPerché ci può essere di tutto: particelle da fumo di sigaretta, gas e idrocarburi dalla combustione di legna o dall’uso dei fornelli, polveri e particolato, composti organici volatili che si liberano da mobili, vernici, prodotti per la casa ma pure inquinanti biologici come batteri, virus, pollini, acari, allergeni, muffe.

Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298