Pancia gonfia? Scopri 3 rimedi naturali per eliminarla

aaabloat slider

blog.salugea.com

Il blog dei Rimedi Naturali





3 Rimedi per la pancia gonfia

Il fastidioso senso di pancia gonfia non ti abbandona e stai cercando rimedi naturali? Un’eccessiva produzione di gas a livello intestinale può dipendere da numerosi fattori. Alcune cause della pancia gonfia molto comuni sono: l’aerofagia, le intolleranze alimentari e la masticazione veloce. Anche lo stress e l’ansia possono influire sul gonfiore addominale, nelle donne poi ci si mettono anche i mutamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza o la menopausa.

aaabloat v 4Cosa fare? Qui trovi 3 rimedi naturali per combattere il meteorismo e la sensazione di pancia gonfia.

La pancia gonfia non è solo un problema estetico: è un campanello d’allarme, un segnale che il nostro corpo invia per obbligarci a cambiare stile di vita e alimentazione. Ecco 3 utili consigli per una pancia piatta.
Educa il tuo metabolismo

Con l’avanzare dell’età è normale che il metabolismo rallenti. Alcuni deficit ormonali, il dormire poco e uno stile di vita sedentario contribuiscono a rallentare il metabolismo. Cosa fare per risvegliarlo? Semplice: bevi al mattino, a digiuno, un bicchiere di acqua calda e limone, con l’aggiunta di qualche goccia di olio di oliva.

aaabloat v lemonIl succo di limone è un ottimo sostegno del sistema immunitario e ha anche una forte azione antiossidante. Il limone è anche una delle fonti principali di acido citrico, fondamentale per trasformare il glucosio, assunto con i cibi, in energia.

Inoltre, 100 g di polpa di limone contengono circa 50 mg di vitamina C. Forniscono, quindi, il 71% del suo fabbisogno giornaliero che si attesta intorno ai 90 mg secondo uno studio dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare. Insomma, nella nostra alimentazione il limone non può proprio mancare.

Ma quali sono i benefici dell’acqua calda con il limone al mattino? Eccoli:

Bere acqua calda e limone a digiuno depura l’organismo e migliora la digestione. Grazie alle sue proprietà alcalinizzanti, il limone aiuta a ristabilire il corretto pH delle urine e a prevenire infezioni e calcoli renali. Inoltre, stimola la produzione di bile e facilita il processo digestivo.
aaabloat v wcL’assunzione di acqua calda e limone favorisce l’attività intestinale. L’acqua calda stimola la peristalsi, aiutando i movimenti intestinali in caso di stipsi o costipazione. Grazie alle sue proprietà disinfettanti e ai sali minerali, il succo di limone è un ottimo rimedio anche in caso di diarrea. Anche l’olio di oliva stimola la mucosa gastrica e, grazie alla sua azione emolliente, protegge l’intero tubo gastroenterico.

aaabloat v 2Nonostante le sue numerose proprietà curative, fai attenzione a non abusare del succo di limone: avendo proprietà diuretiche può causare l’effetto contrario, ovvero disidratare l’organismo. Se soffri di reflusso gastrico, insufficienza epatica o di malattie che limitano la capacità di trasformare l’acido citrico durante la digestione (come l’artrite cronica o il rachitismo) l’assunzione di acqua calda e limone ogni mattina è controindicata.

Utilizza piante ed erbe officinali

Oltre ai limoni, la natura ci viene in aiuto con diverse piante ed erbe che hanno proprietà depurative e sgonfianti. Le piante carminative sono un ottimo rimedio naturale per digerire e sgonfiare la pancia perché contrastano la formazione di aria nell’intestino. Possono essere utilizzate come estratti secchi titolati (integratori), sotto forma di tisana a fine pasto oppure come spezie in cucina. Quali scegliere come rimedi per la pancia gonfia, per combattere il gonfiore addominale? Queste:

aaabloat v fennelIl finocchietto selvatico è tra le piante carminative più utilizzate: una pianta è detta “carminativa” quando favorisce l’eliminazione dei gas intestinali. Puoi usare i suoi semi per preparare una tisana o aggiungerlo a zuppe e minestroni.

Il tarassaco (Taraxacum officinale Weber) è una pianta molto diffusa in Italia, conosciuta anche come “dente di leone”. Hai mai giocato con i soffioni trovati nei prati? Ecco, quei soffioni bianchi altro non sono che i semi del tarassaco. Grazie alla presenza di sali minerali, flavonoidi e inulina – una fibra che regola l’intestino e permette l’incremento della flora batterica intestinale – il tarassaco ha grandi proprietà diuretiche e digestive. In particolare, la radice di tarassaco stimola la produzione della bile.

Lo zenzero viene ricavato dal fusto sotterraneo (rizoma) dello Zingiber officinalis Roscoe, una pianta erbacea perenne originaria del sud-est asiatico. Grazie alle sue proprietà carminative, lo zenzero favorisce la digestione, riduce il meteorismo intestinale e protegge lo stomaco da gastriti e ulcere, favorendo la digestione. Puoi usare lo zenzero anche in cucina: aggiungilo alle salse, ai dolci e, perché no, preparaci una tisana. L’estratto secco titolato di zenzero, insieme a quello di tarassaco, è uno dei componenti principali di Colonsan, un integratore alimentare 100% naturale che contrasta la formazione di gas e favorisce il benessere gastrointestinale. Provalo!
Fai una regolare attività fisica

aaabloat yogaIl movimento contribuisce a riattivare il metabolismo e a ridurre lo stress, migliorando l’umore e limitando il gonfiore addominale. Ecco le attività fisiche che ti consigliamo per contrastare la pancia gonfia:
aaabloat walkUna corsa o una camminata veloce di 30 minuti sono le attività aerobiche migliori per eliminare le tossine e risvegliare il metabolismo. Approfitta di ogni occasione per fare movimento, ad esempio evita l’ascensore e preferisci le scale. E d’inverno? Se il brutto tempo ti costringe in casa, non hai comunque scuse! Cammina sul posto per almeno 30 minuti, facendo attenzione a tenere le ginocchia ben alte, e poi, a gambe divaricate effettua delle rotazioni del busto a destra e sinistra, meglio se con un bastone dietro il collo.
aaabloat v virasanaFai yoga perché ti aiuta a sgonfiare la pancia, migliora la digestione, stimola la peristalsi e scarica lo stress. Tra gli “asana” – le posizioni dello yoga – più utili per eliminare il gonfiore e l’aria in eccesso nello stomaco c’è la posizione di Vajrasana o “posizione del fulmine”. Ecco la versione consigliata a chi si approccia allo yoga per la prima volta: mettiti in ginocchio e siediti sui talloni, tenendo ben dritta la schiena, le spalle rilassate e le mani in grembo. Questa posizione agisce sull’apparato digerente e può essere praticata anche dopo i pasti.
Questi sono solo alcuni dei nostri suggerimenti per sgonfiare la pancia. Se vuoi conoscere i sintomi e le cause della pancia gonfia e vuoi scoprire come prevenirla o eliminarla, scarica la nostra guida gratuita qui sotto. Buona lettura!

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298