Latte e avena, come preparare il nuovo breakfast detox

www.vanityfair.it

di FRANCESCA MARTINENGO




È light, piena di nutrienti e molto «furba» anche perché non provoca picchi glicemici. Ecco come fare il tradizionale porridge anglosassone, ma 100% veg e sugar free

Gennaio, tempo di detox: disintossicarsi significa anche prendersi cura di se stessi, a partire dalla colazione. Per la serie farsi bene con dolcezza fin dal mattino, una proposta arriva da Orso Laboratorio Caffè (posto conosciutissimo a Torino e non solo per i suoi specialty coffee) con l’Overnight Oat (qui ribattezzato Orso Mix), cioè la versione fredda del tradizionale e classico porridge anglosassone a base di avena bollita nel latte: infatti l’overnight oat (letteralmente avena durante la notte) si prepara la sera e si consuma la mattina dopo.

breakfastMa questo che proponiamo è un porridge speciale. Infatti, spiegano da Orso, «il latte di derivazione animale viene sostituito da quello vegetale di mandorla o cocco, che non contengono lattosio ma sono ricchi di vitamine, di minerali come il ferro e il magnesio e di antiossidanti». Inoltre da Orso la new version, di overnight oats 100% veg, viene servita al bancone, e si può scegliere al posto della zuccherosa brioche, senza dover sacrificare la sacrosanta tappa al bar prima dell’ufficio. L’oatmeal oat (letteralmente avena durante la notte) è una colazione «furba» anche perché non provoca picchi glicemici, quelli che fanno sentire stanchi e con un buco allo stomaco già due ore dopo aver mangiato: anzi rilascia energia a lungo termine e quindi è adatta perc quanti devono affrontare affrontare una lunga mattinata. Inoltre è facilmente digeribile, cioè ci si sente leggeri ma si è sazi fino all’ora di pranzo (il che non è poco!).

Dulcis in fundo, questa versione del porridge freddo è appunto dolce, ma del tutto sugar free: il gusto sweety e profumato è dato dall’uvetta (poca) e dalla vaniglia o dalla cannella (le varianti proposte da Orso Laboratorio Caffè sono appunto due).

Ecco come si prepara a casa a casa (dosi per 4 porzioni che si possono poi conservare in frigorifero, così quando ci si alza abbiamo la colazione pronta e si possono trascorrere altri dieci minuti sotto le coperte):
160 g di chicchi grandi integrali di avena
160 ml di latte di cocco
200 ml di latte di mandorla (senza zuccheri aggiunti)
80 ml di acqua
25 g di uvetta
un pizzico di sale
cannella o polvere di vaniglia a piacere (uno dei due ingredienti ci deve essere perché crea la sensazione di dolcezza senza utilizzare zucchero)
L’esecuzione è facilissima: basta mescolare i fiocchi di avena con il latte vegetale e gli altri ingredienti e lasciare riposare in frigorifero per una notte: il giorno dopo l’overnight oats è pronto! Last but not least, se conservato in frigorifero rimane buono e con le tutte le sue proprietà inalterate per 4/5 giorni. E se a qualcuno piace caldo…allora basterà metterlo un attimo nel microonde.

Sia per la sua consistenza cremosa, sia per completare la colazione detox, l’overnight oats si può accompagnare con un caffè mug-size, da sorseggiare lentamente senza sentire il gusto aggressivo della caffeina, preparato ad esempio con la French Press. «L’ideale – dicono da Orso Laboratorio Caffè – sarebbe l’abbinamento con lo specialty coffee Rwanda Nyakizu,dall’acidità fruttata e retrogusto di cioccolato. Ma in alternativa vanno benissimo le monorigini arabiche, con il loro gusto rotondo e dolce».

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298