Ivana Chiaravalloti: fisioterapista delle star

Ivana Chiaravalloti

Ivana Chiaravalloti

Ivana Chiaravalloti, bellissima ex ballerina classica, insieme a suo marito Pino Carbone dirige Il Vortice, primo centro italiano di Bodycode e Girotonica a Firenze. Un eccellenza del nostro paese, Il Vortice si avvale della collaborazione di medici ed insegnanti di fama internazionale specializzati, tra l’altro, nelle esigenze posturali di musicisti e ballerini. Tra i clienti più’ noti Roberto Bolle, (assiduo frequentatore e loro testimone di nozze), Sting e la pianista Katia Labeque.

Come ballerina e come donna che rapporto ha con il suo corpo?
“Ho avuto la fortuna di capire, fin da quando ballavo che il mio corpo è la mia casa. E come tutte le case ha bisogno di cure e di attenzioni e per questo motivo ho sviluppato col mio corpo un costante rapporto di ascolto, dialogo e complicità.”

Personalmente come ha cura del corpo?
“Innanzitutto mi preoccupo di dormire bene cercando di tenere nella mia testa più pensieri positivi di quelli negativi e qualche sano esercizio per prepararmi alla notte e al mattino. Prima di alzarmi dal letto eseguo l’esercizio del risveglio, un vero toccasana per ri-attivare i muscoli anti gravitazionali. In questo modo posso alzarmi e non subire l’impatto con la forza di gravità. Durante il giorno pongo una costante attenzione al mio corpo cercando di nutrirlo in modo sano ed intelligente con un alimentazione vegana biologica e idratarlo bevendo almeno due litri di acqua assicurandomi che abbia un PH di almeno 8.5. Curo molto anche il lato estetico del mio corpo prediligendo creme e saponi naturali.”

Che rapporto esiste tra salute fisica e disciplina?
“Non può esistere l’una senza l’altra. Sono gemelle siamesi!!! Se non si possiede disciplina non si può conquistare la salute e viceversa.”

Per essere in salute e’ necessario essere magri?
“Per essere in salute è necessario che la massa grassa sia proporzionale al peso e all’altezza della persona, fermo restando che non esistono al mondo centenari obesi!”

La medicina ayurvedica sostiene che il cibo puo’ far ammalare o puo’ far guarire. Lei e’ d’accordo?
“Assolutamente si! Il cibo è vitale e come tutte le cose vive ha una funzione positiva o negativa. Spetta a noi scegliere!”

Ogni volta ci sediamo a tavola si compiono delle scelte su cosa mangiare e cosa non mangiare. Quali sono le sue e perché?
“La mia scelta di mangiare vegano è arrivata in modo naturale dopo un lungo periodo di riflessione come vegetariana. Sono convinta che l’uomo è diventato carnivoro non per sua natura ma per esigenza. Infatti la lunghezza del suo intestino parla chiaro: nessun animale carnivoro ha un intestino così lungo, mentre invece la lunghezza dell’intestino dell’uomo è molto più simile a quella di un animale erbivoro. Senza entrare in argomenti scientifici, escludo ogni tipo di carne e derivati dalla mia alimentazione anche perché si continua ad allevare gli animali in ambienti terrificanti e malsani, somministrandogli costantemente antibiotici e nutrendoli con farine provenienti da chissà cosa! Anche nel mondo vegetale ho fatto delle scelte perché niente è rose e fiori: alla ricerca della qualità e del gusto delle cose genuine, ho selezionato l’offerta concentrandomi nel settore biologico prediligendo frutta e verdure di stagione.”

Il corpo cambia con gli anni che passano. È possibile rallentare il cambiamento? E come?
“Il cambiamento inteso come invecchiamento biologico certo che si può rallentare. È necessario una sana e specifica alimentazione ed un sano stile di vita che include un’attività fisica aerobica per mantenere cuore e polmoni in allenamento e anaerobica per mantenere sane le articolazioni. Poi si dovrebbe conoscere l’importanza di un’adeguata idratazione, dei radicali liberi e degli alimenti che li contengono. E acquisire la capacità di rilassare la mente annullando gli effetti negativi dello stress con la meditazione.”

Cosa invecchia di più un’individuo interiormente e fisicamente?
“I cattivi pensieri!”

Come motivare le donne ad intraprendere un’attività fisica ed occuparsi di se stesse anche se mai fatto prima?
“Facile a dirsi…difficile a farsi! Ogni persona ha un carattere diverso, un percorso di vita differente e quindi necessita di una motivazione diversa dagli altri. Una che potrebbe essere valida per tutti sì acquisisce prendendo coscienza della responsabilità che ciascuno di noi ha verso gli altri (figli, marito, familiari); Mantenersi in buona salute per essere autonomi, per svolgere con più soddisfazione il proprio lavoro ed avere più energie da dedicare a noi stessi e agli altri nel tempo libero, non condizionare la vita degli altri, essere efficienti per aiutare chi ne ha necessità ed essere d’esempio a quelli che hanno bisogno di stimoli.”

Trucchi e segreti per dimostrare 10 anni di meno?
“Anche se non sono ancora arrivata negli anta, gran parte delle mie clienti lo sono, ed i consigli che do loro sono prevalentemente tre: 1) Ama te stesso perché non si può dare ciò che non si possiede. 2) Poni più attenzione alla qualità degli alimenti e scegli un’alimentazione equilibrata che dovrebbe essere almeno vegetariana o vegana o vegana crudista. 3) Non smettere mai di tenere il tuo corpo in allenamento!
Ah ….dimenticavo …ultimo consiglio…: ridi di più!”

Un suo “segreto” personale per prendersi buona cura di Ivana?
“La cura del corpo per essere efficace e sana deve iniziare dall’interno. È molto importante una costante depurazione dell’organismo: tisane depurative, disintossicanti, tonificanti, ecc. Sono ottime e vanno prese con regolarità!! Per la cura della pelle oltre a quanto già detto è importante considerarla un vero e proprio organo quale è (e’ infatti l’organo più grande del nostro corpo) mantenendola pulita in profondità e facendo uso di creme a basa naturale specifiche per ogni tipo di pelle.”

Insieme a suo marito, Pino Carbone, dirigete Il Vortice a Firenze, centro internazionale di BodyCode System e Girotonica. Cos’e’ il BodyCode e a chi puo’ servire?
“Da 12 anni assieme a mio marito dirigo questo storico centro nato nel 1988 quando in Italia i metodi tradizionali di allenamento erano il body building e l’aerobica in quanto lo yoga era apprezzato da pochi e la girotonica era completamente sconosciuta. Il Bodycode è una vera e propria disciplina psicofisica che ha lo scopo di educare le persone ad una profonda consapevolezza corporea, allenare la mente ad un’ottica del benessere. Ciò è possibile grazie a sette tecniche cinetiche che compongono il metodo Bodycode, applicabili mediante specifiche attrezzature inventate nel corso di 30 anni da mio marito. Il Bodycodesystem serve a tutti …senza limite di età ! Ci sono diversi programmi di allenamento, differenziati e personalizzati, dal ballerino professionista…all’atleta…dal libero professionista che ama giocare a golf nel tempo libero…alla casalinga che desidera appropriarsi del proprio corpo e viverlo in armonia.”

Oggi si occupa di insegnare ed aiutare le persone a stare meglio. Aiutare gli altri e’ un modo per stare bene anche noi?
“Trovo che ci sia più gioia nel dare che nel ricevere! E penso che questo lo possa capire soltanto chi ha qualcosa di valido da dare agli altri.”

Si ricorda una cosa spavalda che ha fatto nella vita?
“Mi viene subito in mente un episodio durante una vacanza sull’isola di Palau, posto straordinario a sud delle Filippine. Un giorno abbiamo deciso di fare un’escursione nell’entroterra dell’isola e visitare una cascata favolosa dentro un bosco. Per arrivarci bisognava risalire un fiume ed io lo attraversai con le infradito ai piedi…col pericolo di serpenti e vari animali che si possono trovare su un’isola tropicale!! Il bello è che dall’entusiasmo dell’avventura non me ne preoccupai minimamente e mio marito per non farmi spaventare non mi disse nulla.
Solo arrivati in Italia, durante i racconti delle nostre avventure sull’isola ad amici…lo sentii dire: Ivana ha anche attraversato un fiume con le infradito!!! Lì mi sono resa conto che davvero la mente è incredibile…io che di solito sono puntigliosa sulle cose più sciocche…lì, presa dall’euforia, non mi sono resa conto di un pericolo così importante!! Ma e’ andata bene ed io mi sono divertita tantissimo!!!!”

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298