Fartlek training, per rimettere in forma il lato b

www.vanityfair.it

di ALICE ROSATI




È un Interval Training che non segue uno schema ma varia ritmo in modo casuale. Ed è l’allenamento più efficace per velocizzare il metabolismo ed eliminare la cellulite. Per un effetto lifting dei glutei
Se anche voi avete passato l’estate a guardare le foto (con filtri) su Instagram di corpi più che perfetti per la prova costume e vi siete sentite alquanto fuori forma, a settembre il Fartlek training fa per voi. Del resto, settembre non è il mese dei buoni propositi per rimettersi in forma?

Tutto quello che dovete fare è aggiungere un nuovo esercizio alla vostra fitness routine. Come non si cucinano tre piatti diversi con un unico ingrediente, così non potete rassodare il lato b senza variare il vostro workout.

E il fartlek training è il nuovo allenamento Hiit dell’autunno.

«Fartlek» è un termine svedese che significa gioco di velocità. «Si basa sull’idea di un allenamento a intervalli non strutturato e che imita gli sport della vita reale e dell’attività fisica reale degli animali e degli esseri umani, che appunto non è mai strutturata», ha spiegato a Glamour Uk Georgios Tzenichristos, specialista in cellulite e direttore di Lipotherapeia.

In realtà chi corre sa che non è nulla di nuovo. Jim Miller, una volta membro della New York Road Runners, ha raccontato al Wall Street Journal che l’«old fartlek» come lo chiama lui, è il metodo che ha sempre usato per prepararsi alle maratone ed è l’unico che gli permette di correre ancora oggi che ha 70 anni.

La regola è che non ci sono regole, e l’allenamento si basa sull’alternanza casuale del ritmo sia che l’attività sia la corsa, la bicicletta, il canottaggio o il nuoto. La differenza con l’Interval Training è che se questo ha uno schema ben preciso (tipicamente alta intensità, bassa intensità, quindi riposo e ripetizione), il fartlek è completamente casuale e diverso ogni volta, anche a seconda delle proprie prestazioni. Lo schema dipende solo da voi.

«L’allenamento ad intervallo lento attiva un il metabolismo aerobico e l’allenamento ad intervallo veloce funziona principalmente in modo anaerobico», ha spiegato Georgios Tzenichristos – ma fartlek, grazie alle sue grandi variazioni di intensità e velocità, può essere entrambi i tipi di interval training (lento e veloce, aerobico e anaerobico) all’interno dello stesso allenamento, e in modo giocoso». E proprio grazie a questa sua caratteristica, aumenta il metabolismo generale più del normale allenamento Hiit.

Il fartlek possiamo anche chiamarlo allenamento anti-cellulite, anzi, un metodo divertente per eliminarla oltre che per dare un boost al metabolismo e perdere peso.

Questo metodo rassoda lato b può essere impiegato in qualsiasi attività. Se, per esempio, lo mettete in pratica mentre correte, a ringraziare sarà il vostro grande gluteo. L’esperto consiglia di non farlo più di due volte a settimana e se si esegue una volta oltre all’allenamento di routine, i primi risultati si vedono già dopo un mese. E la motivazione decolla anche per ottobre!

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298