Consigli glamour dal truccatore delle star

trucco

Mauro Del Prato giovane e raffinato make up artist

di attrici, modelle e star della televisione ha truccato Lorella Cuccarini per 6 anni nei suoi show della domenica pomeriggio. Attualmente lavora a Roma dal hair stylist Antonio Pruno. Oggi ci svela segreti e consigli su come truccarsi e non truccarsi per il giorno e per la sera.

Quali sono gli errori più frequenti nel truccarsi?

Gli errori più evidenti sono il fondotinta effetto maschera di cera e la mancanza di un opacizzante come la cipria. Si vedono delle facce lucidissime che sembrano addirittura unte, poco curate e molto poco femminili. Per il giorno e’ consigliabile un trucco light evitando il fondotinta a favore delle BB cream. Questi prodotti sono il passaggio tra la crema colorata ed il fondotinta. Ha quella giusta consistenza, quella giusta tonalita’ per essere ne troppo leggera ne troppo pesante. La BB cream e’ un passpartout per tutto il giorno. Le ultime tendenze sono quelle di avere un trucco che non sia troppo visibile. Quindi un trucco non trucco , BB cream e poco fard. Un grande errore e’ di usare il fard sul mento, sulla fronte e sul naso. Per quelle zone ci sono altri prodotti. Il fard va su le gote e gli zigomi e basta. Per evitare l’effetto pagliaccetto.

La BB cream e’ adatta a pelli di tutte le eta’?

Assolutamente si. Ed e’ molto più pratica e più veloce perché si stende come una vera crema e non c’è bisogno di cipria perché le BB cream sono già opacizzanti. Io uso BB cream di Laura Mercier e di Clinique. Sono entrambi molto buone. Anche Estee Lauder ne ha fatte tante e sono ottime. Del gruppo Estee Lauder fa parte anche Laura Mercier quindi i prodotti sono simili. Le giovani ragazze possono utilizzarla la mattina, per il lavoro, poi un fard, mascara e un burro di cacao non lucido. Evitiamo i lucidi almeno per quest’anno che non vanno di moda.

Quali sono gli errori piu’ frequenti sul trucco occhi?

L’errore e’ voler assomigliare ad un immagine senza guardarsi allo specchio. L’immagine su un giornale di un occhio ben truccato non può essere uguale al mio occhio. Per esempio truccare un occhio piccolino per ricreare quella immagine probabilmente rimpicciolisce l’occhio e lo sguardo. Cerchiamo di avere sempre un occhio ben truccato, sempre aperto, non chiudiamolo, non siamo più negli anni 60-70 dove c’era tantissimo nero. Usiamo dei colori più naturali, stiamo più sui tortora, non stiamo più sui colori aggressivi, molto forti, molto dark. Le tendenze sono quelle di essere sempre un po più pulite, piu’ naturali sia per le giovani che per le donne più mature.

E gli errori nel truccarsi la bocca?

I tatuaggi, il trucco permanente. Io non lo consiglio mai a meno che non ci siano dei problemi tipo herpes oppure un labbro leggermente scolorito. Ma se proprio si deve intervenire e’ importante non esagerare. Quest’anno le matite per le labbra si sono auto eliminate. Anche la bocca deve ritornare al naturale. Va bene un rossetto purché sia mat. Non vanno piu’ le cose troppo glossate, troppo shine. Anche un rosso puo’ andare però deve essere trasparente. Ma non facciamo più i contorni. E’ meglio per il proprio viso e per la persona. Adesso le ragazzine di 18 anni si fanno le punturine per avere le labbra un po più carnose quindi non andiamo piu’ a contornarle se non ne abbiamo bisogno. Le ultime tendenze che ho visto sui giornali o nei servizi fotografici si tende a non avere più la bocca lucida. Sono usciti dei bellissimi rossetti non troppo coprenti che vanno molto di moda anche sulle ragazze giovani e si mettono come se fossero un burro di cacao e lasciano questo color ciliegia alla bocca molto bello.

Vademecum per un buon trucco. Da dove iniziare?

Innanzitutto una buona detersione del viso con un buon latte detergente e un tonico. Consiglio sempre il tonico alle rose della Roberts quella confezione blu vecchissima. Lo porto sempre nel mio beauty quando vado a truccare perché è molto rinfrescante, prepara bene la pelle idratandola. Poi crema idratante molto leggera soprattutto d’inverno.

Nessun trucco e’ perfetto senza il primer. Che cos’è esattamente?

Il primer è l’invenzione degli ultimi due anni. Il primer e’ la preparazione da stendere dopo la crema idratante. E’ un pre-fondotinta in quanto aiuta a distenderlo in modo uniforme senza quell’effetto bucherellato. Il primer fa una sorta di pellicola senza far trasudare la pelle perché è quasi gelatinoso, molto leggero, quasi un latte un po’ più denso. Aiuta a distendere il fondo in modo uniforme e a farlo mantenere per tutta la giornata. È una sorta di fixer, una sorta di fissante, però traspirante che non fa direttamente arrivare a contatto la pelle col fondotinta.

Quali sono i migliori?

Una delle prime a creare i primer è stata Laura Mercier che ha basato tutta la sua linea sulla pelle, sullo studio dei fondi, sullo studio dei colori. Ha creato gli oil free per pelli che tendono al sebo e i primer illuminanti che consiglio solo nel periodo delle vacanze quando la pelle e’ più abbronzata. Avendo al suo interno dei pigmenti leggermente brillantinati tende a lasciare la pelle un po’ più lucida. Anche i primer dell’Oreal, di Clinique e di Estee Lauder sono ottimi.

Come va steso il fondotinta?

Dopo il primer si passa sempre al fondo o alla BB cream. Sempre fondotinta leggeri che lasciano un minimo di trasparenza come i fondi liquidi. Io consiglio di stenderlo con la spugnetta leggermente umida. Mai stenderlo sfregandolo ma picchiettarlo in modo da ricreare la grana della pelle senza formare delle strisce che poi sono difficili da ricompattare.

Quali fondotinta sono piu’ indicati per le giovani e quali per le pelli piu’ mature?

Alle giovani consiglio i fondotinta di L’Oreal e di Giorgio Armani. Il fondotinta Maestro di Armani e’ anche economico ed è buonissimo. E’ un fondotinta talmente leggero che è quasi impalpabile, molto bello. Alle pelli più mature consiglio i fondotinta Clinique. Sono un po’ più cremosi, più coprenti e comunque sempre ottimi.

Si può evitare la cipria? Sembra che appesantisca il viso.

Cipria sempre. Un pochino di cipria sul naso, fronte, mento per opacizzare il tutto. Si possono evitare gli zigomi perché il fard e’ già una polvere che toglie il lucido. Cipria sempre in polvere perche’ la polvere e’ un potente fissatore.

Cosa pensa delle matite illuminanti per il viso?

Sono molto buone come il Touche Eclat di St Laurent. Sono illuminanti per il contorno occhi, per le nasolabbiali e per il mento se ben sfumate. Danno quel giusto punto luce che serve per una serata, per avere una bella pelle luminosa. E poi è veloce e pratico.

Come si truccano le sopracciglia in modo naturale?

Le sopracciglia è un disastro. Escludendo poche donne le sopracciglia sono quasi tutte rifatte. Chi se l’e’ tolte troppo, chi se l’e’ bucate, chi non le ha mai avute ormai quasi tutte le donne hanno il tatuaggio sul sopracciglio. E quindi per il trucco c’è ben poco da fare. Per chi non le ha consiglio invece proprio delle matite scelte in base al colore delle proprie sopracciglia. E’ preferibile una tonalità leggermente più chiara della propria per non rischiare un effetto troppo indurente. Bisogna stare attenti con le sopracciglia per non cambiare il proprio sguardo. La sopracciglia deve cominciare dalla linea dell’occhio ed essere parallela all’occhio. Spesso si vedono delle sopracciglia molto ravvicinate o troppo lontane perdendo cosi’ la profondità dell’occhio. La tendenza degli ultimi anni è quella di non avere il sopracciglio troppo sottile ma un po’ più rinfoltito. Finalmente ritorniamo un po’ alla naturalezza, non stiamo più ai tempi di Mina quando era solo disegnata a compasso.

Consigli semplici per truccarsi gli occhi di giorno e di sera?

Alle giovani consiglio sia mattina che sera un trucco molto pulito con tanto mascara che aiuta ad allungare l’occhio. Per la sera va bene un ombretto sui tortora o i colori biscottati che vanno molto di moda adesso. Chi vuole può fare un leggerissimo smoothie sotto e una matita molto sfumata con il pennello che da tono all’occhio. Ormai è difficile trovare ragazze giovani che escono la sera truccatissime ed io sono contento di questo. Adesso tendono ad avere queste faccette pulite, poco truccate, mi piace molto di più. Per la donna matura di giorno un po di matita infra cigliare senza fare il rigone sopra e leggermente anche l’angolo sotto, tanto mascara e un ombretto delicato sui cipria rosati da giorno e la sera sui colori tortora o grigi come quelli di Armani. Eviterei gli azzurri con i brillantini, o i verdi. Quei colori lasciateli fare ai truccatori che sono più bravi.

Come si coprono le occhiaie?

Le occhiaie si coprono con i correttori però bisogna essere molto attenti, molto bravi altrimenti si tende ad avere delle pappette sotto l’occhio che dopo due ore sono tutte rigate, addirittura anche sporche. Consiglio dei correttori molto leggeri come quelli di Armani e St. Laurent. Il copri occhiaia va sempre picchiettato con la spugnetta e mai metterci sopra la cipria perché tende poi a fare le righette.

I rossetti troppo scuri invecchiano le donne piu’ mature?

È meglio restare sui toni delle nostre labbra soprattutto per la donna più matura. E molto piu’ naturale restare su un rose. Sono usciti dei rossetti molto belli che ha fatto Mac con dei prezzi ottimi.

Come mettere il fard e come scegliere il colore piu’ adatto?

In assoluto non metterlo mai su naso fronte e mento perché il viso diventa un campo da biliardo. Mettiamolo sulla parte dello zigomo che va a salire verso la tempia per cui è messo un po’ laterale. Non va mai messo verticale, è sempre obliquo verso l’orecchio, verso la tempia. Il colore si sceglie in base alla propria pelle, per esempio una ragazza di colore non potrebbe mai utilizzare un rosa pallido, dovrà utilizzare un rosa più d’effetto, addirittura quasi un fucsia. Una ragazza con una pelle un po abbronzata può usare sempre un rose, the desert rose, perche’ non deve essere troppo evidente ma nemmeno troppo chiaro. Per una pelle un po olivastra andrei su un rose deciso. Su una pelle un po’ più scura va bene anche un fucsia.

Le piacciono le polveri abbronzanti?

Le trovo orribili perché le donne non le sanno mettere e usano mega pennelloni e si buttano questa polvere abbronzante su tutto il viso lasciando le orecchie scoperte è creando delle righe sul collo. E’ un colore molto innaturale che utilizzavano negli anni 80. Oggi è una cosa che non si usa più.

Come ritoccare il trucco quando si è fuori per molte ore al giorno?

Il ritocco al trucco è semplicemente un ritocco con cipria, un po’ di fard, mascara e se possibile rinfrescare l’ombretto che magari è un po sceso. Questo è il ritocco al trucco, è solo un rinforzo e funziona sempre tra l’altro.

Sono pochissime le donne che oggi possono permettersi un truccatore. Come imparare a truccarsi e quanto potrebbe costare un truccatore?

Oggi i truccatori si trovano un po’ dappertutto. Sia nei punti vendita, sia alla Rinascente, come nelle profumerie. I prezzi dovrebbero essere agevolati quindi un trucco può partire da un 40 euro in su. Un trucco sposa potrebbe costare di piu’. È importante affidarsi ad un truccatore anche per una sola volta nella vita, si imparano cose nuove, si ruba un po’ con gli occhi, è anche divertente. Poi si instaura un rapporto molto confidenziale, perché io metto le mani sul viso della donna e lei si fida di me. E questo crea un bel rapporto di intimità.

loading…


Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298