Come combattere stanchezza cronica e stress di primavera

aaaspring slider

www.glamour.it

Di Maria Maccari




Come combattere la “crisi da risveglio”
I sintomi sono i classici della primavera: spossatezza, stanchezza cronica, insonnia e difficoltà di concentrazione. Gli esperti consigliano di non allarmarsi e di seguire alcune semplici regole

ainsonnia topoStanchezza cronica per il 62 per cento degli italiani, irritabilità al top per il 52 per cento, sbalzi di umore, ipersensibilità e scarsa concentrazione. Questi i sintomi più evidenti della “crisi da risveglio”, come gli esperti hanno chiamato quella sindrome che colpisce all’arrivo della primavera e che gli stessi invitano a non sottovalutare perché il rischio sarebbe quello di prolungare per lunghissimo tempo questi sintomi sgradevoli. Questo è ciò che emerge da un’indagine condotta dal sito In a Bottle, su circa 2300 italiani, uomini e donne tra i 20 e i 55 anni, riportata da Adn Kronos e che ha dimostrato come ben il 62 per cento degli stessi ne soffra.

ainsonnia tree run«L’indolenza e lo stress di primavera – speiga il prof. Luca Piretta, medico specialista in gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell’università Campus Biomedico di Roma – possono essere codificati come una vera e propria ‘crisi da risveglio’ che il nostro corpo avverte dopo il letargo autunnale. La primavera condiziona alcuni orologi biologici del nostro organismo: gli alimenti più consigliati per ‘il risveglio’ sono pasta, legumi, cioccolato, noci e mandorle (per carboidrati, triptofano, magnesio, e potassio, ma attenzione alle calorie) oltre alla frutta e verdura di stagione come broccoli, carciofi, e fragole (per vitamina C, composti solforati, ferro e fibre)”.

ainsonnia biciCosa fare per minimizzare i sintomi? Innanzitutto non lasciarsi sopraffare dalla spossatezza e dall’indolenza me, nello stesso tempo, evitare di sovraffaticare l’organismo, mangiando più del solito e disordinatamente o facendo troppa attività fisica. Che comunque andrebbe ripresa, se c’è stata una pausa invernale o non interrotta.

ainsonnia foodPer il 70 per cento degli esperti l’alimentazione è importantissima per combattere i malesseri legati al cambio di stagione: in primavera vanno privilegiati cibi ricchi di proteine come carne e pesce, oltre naturalmente a frutta e verdure, rigorosamente di stagione. Sì anche ai formaggi freschi particolarmente ricchi di elementi quali il calcio, mentre bisogna limitare i carboidrati, anche per iniziare a riacquistare gradualmente la forma dopo l’inverno, evitando però diete lampo dell’ultimo minuto. E poi la regola aurea: bere almeno due litri di acqua al giorno.

ainsonnia slider noOltre a questo, sarebbe bene seguire alcune piccole regole di vita, come dedicarsi più tempo, cercare di dormire le classiche otto ore e assumere degli integratori per bilanciare un’alimentazione non proprio equilibrata, magari con prodotti a base di ginseng e pappa reale, oppure gingko biloba.

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298