Tutti i segreti per avere glutei da urlo

butt slider

Raffaella Longobardi per Spavalda

L’ossessione delle donne: I GLUTEI

Le indagini parlano chiaro, le donne hanno una vera e propria ossessione per una precisa parte del loro corpo: i glutei. Quasi tutte sono scontente del loro fondoschiena, c’è chi lo vorrebbe più alto, chi più tonico. Addirittura c’è chi proprio non lo ha ed è pronta a tutto pur di riuscire a conquistare qualche millimetro di muscolo; insomma una vera e propria guerra che siamo pronte a combattere con tutte le armi.

GluteiFior di sondaggi lo confermano: ebbene si, sono proprio loro, i glutei, tra le prime parti del corpo femminile a cadere sotto lo sguardo indagatore degli uomini! Le pubblicità (e sia chiaro, per pubblicità intendo sia le pagine delle riviste, quanto quei giganteschi cartelloni sul ciglio della strada, spot alla radio ed in televisione) ci bombardano con dei fondoschiena da urlo… e allora che fare? Dobbiamo chiuderci in casa? Camminare schiena al muro? Non se ne parla proprio!

gluteiNon voglio assolutamente scendere in particolari scientifici, ma è bene sapere, che il gluteo è uno dei muscoli più forti del nostro corpo. Il problema va affrontato su più fronti: esercizio fisico, alimentazione giusta, trattamenti, creme e perché no, quando è proprio “necessario” si può ricorrere anche a quell’ “aiutino” che può derivare dalla medicina estetica.

gluteiNel mondo del fitness mi sono rivolta ad Andrea Ruberti – esperto personal trainer nel quartiere dei Parioli, a Roma – che consiglia per i glutei l’esercizio fondamentale dello squat con diversi carichi a seconda di quanto siamo allenate (“NO, i pesi non fanno male” e “NO, gli squat non ingrossano i polpacci nè tantomeno le cosce” mi assicura.)

Credetemi, questo esercizio fa lavorare tutta la parte bassa del corpo e, se vi impegnerete veramente, darà dei buoni risultati. Sarà sufficiente procurarsi una panchetta di legno, mettersi di schiena tenendo in linea le gambe con le spalle, abbassarsi sino a sfiorare la panca (SENZA MAI TOCCARLA), e rialzarsi subito. E’ importante che le spalle siano sempre in linea con le ginocchia. Il movimento è semplice, pressappoco lo eseguiamo ogni volta che ci alziamo o sediamo da una sedia. Se siete veramente molto agguerrite, l’ideale sarebbe prendere la simpatica panchetta tutte le mattine e fare almeno tre serie da quindici piegamenti.

gluteiChi fa sport (e intendo uno sport di quelli spinti, come danza o pattinaggio tanto per dirne una) ha sicuramente glutei sodi e alti, ma accompagnerà il tutto a sacrifici e allenamenti quotidiani. Non tutte possono fare una ginnastica estrema, ma con costanza e buona volontà si può rassodare e perché no “alzare” di qualche millimetro il posteriore. Per un effetto ‘up’ tutto il gluteo deve lavorare, ma anche i bicipiti femorali, i muscoli posteriori delle cosce, la cui tonicità aiuta a sostenere il sedere non possono prendersela comoda! Per un effetto che duri nel tempo, non vanno dimenticati gli addominali, la schiena e le gambe (qualcos’altro?!)

Un esercizio fondamentale, a detta del personal trainer “un vero toccasana”, è lo step (si, lo step – ovvero il gradino regolabile in altezza – dei video anni ’80 con Jane Fonda).

gluteiAvere glutei tonici non è solo gratificante, ma è anche importante per mantenere il corpo in una giusta posizione eretta. Fattore da non sottovalutare, perché, con il passare degli anni, un corpo dritto e una postura corretta donano un’armonia e un aspetto decisamente più giovane e scattante. Per tornare a faticare il nostro P.T. consiglia la corsa, anche quella sul posto. Vanno bene anche i salti in alto e la bicicletta (mi raccomando, la sella deve essere alta, così da consentire la distensione quasi completa del ginocchio).

gluteiQualsiasi soluzione va bene pur di rimodellare questa benedetta parte del corpo: passiamo ore e ore in palestra, siamo disposte a sottoporci a vere e proprie torture con attrezzi strani che chissà da dove vengono, sedute estenuanti, bendaggi di tutti i tipi anche al peperoncino rosso, verde, al pepe nero, alle ortiche del mar morto, al sale di non so cosa… basta!! Facciamo se ci va quei due o tre esercizi – FATTI BENE E CON COSTANZA – seguite da un bravo Personal Trainer e smettiamo di farci prendere in giro come delle sprovvedute!

gluteiOkay, e ora veniamo al “Problema inverso”, quello di chi, il sedere non lo ha affatto.. A questo proposito, abbiamo chiesto alla dottoressa Giuseppina Ricci, quale fosse quell “aiutino” derivante dalla Medicina Estetica, cui le donne completamente “piatte” possono ricorrere senza per questo incorrere in pericoli. “Esiste un riempitivo” – dice la dottoressa – “di Acido Ialuronico Macromolecolare, che si inietta con una cannula. L’operazione non è invasiva e, con due tre sedute l’anno si riesce a creare un discreto volume al gluteo, senza incorrere in pericolose conseguenze.” Ebbene, dopo tutta questa tiritera che vi ho fatto, siete sempre convinte ad avere glutei in stile “ballerina di Samba al Carnevale di Rio”?

loading…


Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298