Verdura cotto o cruda? 5 ortaggi più buoni se non cucinati

aaaasparag slider

www.foodinitaly.com




Vengono spesso cucinati, ma crudi questi ortaggi sono buonissimi. Se pensate che i broccoli si consumino solo cotti, vi sbagliate; sono diversi gli ortaggi solitamente mangiati previa cottura che invece sono ottimi anche crudi. Eccone 5 insospettabili da provare alla prima occasione. acrudo broccoliCarciofi e broccoli sono più digeribili Si è abituati a vederli fra gli ingredienti principali di alcuni piatti tipici della tradizione italiana, rigorosamente cotti, in realtà broccoli e carciofi crudi sono decisamente più digeribili. Vale dunque la pena proporre al prossimo pasto una saporita insalata o un gustoso pinzimonio in cui questi due ortaggi vengano consumati al naturale. acrudo carciofiNel caso dei carciofi, è importante ricordarsi di privarli delle brattee più dure. È bene sapere poi che i broccoli crudi contengono un enzima, chiamato myrosinase, che contribuisce a depurare il fegato. Se proprio il sapore del broccolo crudo non vi piace, optate per una breve cottura al vapore. acrudo spinachSpinaci in insalata sono una bontà Spinaci come contorno? Sì, ma in insalata, per non perdere tutto il loro potere rimineralizzante. Scegliete le foglie più piccole, tenere e fresche, pulitele con attenzione e servitele condite con un po’ di olio extravergine d’oliva e limone, oppure con dell’aceto balsamico o una vinaigrette preparata a vostro piacimento. Sappiate che se optate per il condimento con succo di limone farete particolarmente bene al vostro organismo dal momento che la vitamina C del limone contribuisce a un maggior assorbimento del ferro contenuto negli spinaci. acrudo zucchineAsparagi e zucchine, non solo cotti Altamente disintossicanti e depurativi, il modo migliore per consumare gli asparagi è a crudo, semplicemente marinati con limone, olio, aromi e spezie. Sono ottimi anche aggiunti a insalate miste, tagliati a fettine sottili. Quanto alla zucchina, è talmente ricca di proprietà benefiche che è davvero un peccato perderne una parte con la cottura per cui anche in questo caso, utilizzatela al naturale nelle vostre insalate o fatene gustosi finti “spaghetti” con l’apposito attrezzo per trasformarla in lunghe e sottili striscioline da condirsi a piacere. L’unica accortezza è quella di sceglierla giovane, fresca e soda al tatto.

loading…


Authors

Related posts

Top Fatal error: Call to undefined function is_product() in /web/htdocs/www.spavalda.it/home/wp-content/plugins/woocommerce-google-dynamic-retargeting-tag/wgdr.php on line 298